Sign In

Blog

Latest News
Traghetto in avaria urta molo dell’Isola d’Elba a Portoferraio, 3 feriti e tanta paura

Traghetto in avaria urta molo dell’Isola d’Elba a Portoferraio, 3 feriti e tanta paura

[ad_1]

Un traghetto della linea Piombino-Portoferraio stasera ha sbattuto contro il molo del porto elbano a causa di un guasto tecnico capitato in fase di ormeggio. Il comandante ha contenuto i danni ordinando subito una manovra di emergenza. Tre le persone ferite portate in ospedale, sono due passeggeri e il cuoco di bordo. Una donna è caduta sbilanciata dallo scossone dell’urto contro la banchina mentre scendeva le scale per il ponte veicoli. Altri passeggeri sono scivolati. Notevole lo spavento. La capitaneria di Portoferraio ha ordinato il fermo della nave, il traghetto Oglasa della Toremar.

L’incidente c’è stato verso le ore 20. Secondo quanto ricostruito finora, appena si è manifestata l’avaria – pare ci sia stato un guasto all’apparato comandi – il capitano ha ordinato alla sala macchine l’immediata marcia indietro e alla plancia il calo immediato delle due ancore di prua per arrestare l’abbrivio del traghetto, in accosto al molo numero 3 da poppa. La manovra ha permesso di limitare l’impatto contro la banchina e l’urto è stato leggero. Risulta danneggiato il bulbo della nave, nella parte immersa. L’incidente, dall’avaria all’urto, si è consumato in pochi secondi.

La capitaneria ha fatto convergere in porto i soccorsi del 118. Arrivate anche le forze dell’ordine e i vigili del fuoco a scopo precauzionale. I passeggeri sono stati fatti scendere e così anche i veicoli. Il traghetto trasportava 128 passeggeri e 38 veicoli. Le operazioni di sbarco sono state effettuate regolarmente e si sono concluse senza problemi. La capitaneria di Portoferraio ha fermato il traghetto per gli accertamenti tecnici necessari e propri ispettori, esperti in sicurezza della navigazione, sono già saliti a bordo stasera per una prima verifica.

[ad_2]

LEGGI TUTTO

, 2023-01-29 21:38:45 ,
www.lastampa.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *